Mercatini di Natale

Il mercatino di Natale è una tradizione che affonda le sue radici in un folclore prettamente nordico, derivante dai Paesi scandinavi che a poco a poco si è espanso a sud fino ad arrivare alle nostre calde terre.

Se un tempo queste manifestazioni erano prerogativa dei paesini di montagna o dei borghi medievali, attualmente esse si sono allargate in tutto il Paese, consentendo laddove è presente molto spazio eventi di eccezionale portata, che di solito perdurano per tutto il periodo delle feste.

Un mercatino di Natale è un luogo affascinate dove si allestiscono piccole casette in cui ogni artigiano locale espone le proprie opere da mostrare e vendere, secondo una tematica prettamente natalizia: è possibile trovare personaggi del presepe e decorazioni per l’abete, angeli scolpiti e candele profumate, e poi oggetti regalo di ogni sorta, come ad esempio i giocattoli in legno fatti a mano che denotano una tendenza alquanto retrò ma molto amata dai grandi e anche dai piccini.

Passeggiando entro i confini di un mercatino di Natale è possibile sentire la grande atmosfera che aleggia in ogni angolo della piazza: voci di richiamo allegre e acclamanti, esposizioni fantasiose e molto accattivanti, odori gradevoli di prelibatezze culinarie, vendute al passante secondo un break veloce come può essere un hot dog o un kebab oppure stuzzicherie locali, il tutto innaffiato da uno speziato vin brulé.

In sottofondo musica e cori a tema allieteranno il passaggio, per un risultato davvero suggestivo, che ben si adegua all’allegro spirito natalizio. Si attende con impazienza la prossima inaugurazione dei maggiori mercatini italiani, tra cui ricordiamo quello di San Gregorio Armeno in Napoli, detentore di una pluralità di soluzioni per il presepe, entro cui spiccano anche personaggi celebri, ogni anno inglobati nella famosa rappresentazione divina: da vedere anche il mercatino di Bologna e quello di Merano, di sicuro molto caratteristici.


...E tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento