Film

Il periodo di Natale combacia solitamente con una produzione cinematografica molto ricca e varia, che si aggrappa fedelmente alla tematica delle feste, adattandosi allo spirito più tradizionale con trame romantiche e sentimentali, che si concludono con una morale da destinare alla completa bonarietà dell’animo umano.

Si comincia già alla fine di novembre con pellicole a sfondo satirico come la consueta saga di “Vacanze di Natale” che ha come protagonista Christian de Sica, a cui si contrappone una storia analoga formulata da Massimo Boldi: cast eccezionali per dei film che alla fine contengono ben poco di natalizio.

Per chi, invece, non vuole discostarsi da racconti più tradizionali le regie suggeriscono rivisitazioni di favole e leggende antiche, interpretazioni di classici e best seller, come ad esempio “Il Canto di Natale” o “L’uomo visitato dagli spettri” di Charles Dickens, quest’anno proposto da Jim Carrey con il nuovo atteso film d’animazione “A Christmas Carol”, apprezzato anche dai più piccoli.

Non diversamente le reti televisive propongono durante l’intero periodo dell’Avvento trasmissioni natalizie e film contemporanei tra i più visti nella storia del cinema, un esempio “Una poltrona per due” con Eddie Murphy o “Miracolo sulla 34ma strada”, dedicato alla novella di Babbo Natale, ma la lista può proseguire all’infinito.

E la Disney non poteva mancare all’appello: ogni anno le reti nazionali propongono i più bei film d’animazione come “La Bella e la Bestia” o “Peter Pan”, mentre al cinema è possibile gustare l’ultimo successo “La principessa e il ranocchio”, per una serata favolosa da dedicare alla magia e alla fantasia del Natale.


...E tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento