Candele

La gioia del Natale riecheggia nei miti e nelle tradizioni, infondendo in tutti i cuori una smisurata letizia e sensazioni ineguagliabili, da riscoprire ogni anno con più intrepida esuberanza.

È davvero importante mantenere vivo il folclore di questa festa millenaria, che da tempo immemorabile viene celebrata presso ogni popolo e civiltà, acquisendo di volta in volta forme nuove e più armoniche in vista del rito attuale che noi tutti attendiamo e festeggiamo.

Il Natale è sinonimo di arcaicità e di mistero, un allegorico carro di simbolismo dove è possibile proiettare ogni più vivida speranza e fiducia nel domani. Ad esempio qualcuno conosceva il vero significato delle candele?

Esse risalgono alla lontana notte di oltre 2000 anni fa, allorché una luce divina dava il benvenuto al Bambino Gesù: da allora le candele sono state utilizzate per accompagnare i fedeli lungo la processione natalizia che li conduceva fino in chiesa per la funzione notturna, ma si possono trovare in ogni casa o anfratto oscuro per riaccendere la benedizione del Signore e per indicare il luogo esatto dove si festeggerà la Santa Notte.

Oggigiorno le candele hanno un po’ perso questa enfatica promessa di pace, ma sono oltremodo ricercate per accogliere gli invitati al cenone della vigilia o per addobbare finestre e tavole imbandite. Il calore e la serenità di una fioca candela un tempo sono state rintracciate anche sugli abeti decorati, cosa che è caduta in disuso ma che è stata sostituita con luci e fili colorati.

Una candela rallegra gli animi e da fiamma all’amore, perciò quest’anno regalatene ad amici e parenti, è possibile trovarne in ogni forma e fragranza, colore e consistenza.


...E tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento