A Natale un dono solidale… è per sempre!

dicembre 2013

Regali belli, utili, per tutte le tasche e per giunta… all’insegna della solidarietà! Come trovarli? Sfogliando il catalogo delle strenne natalizie proposto da CISV, associazione da 50 anni in prima linea accanto alle popolazioni più svantaggiate di Africa e America Latina. Un modo per sostenere questi popoli è proprio quello di acquistare i regali solidali CISV www.regalisolidali.cisvto.org, ce ne sono per tutte le età e i gusti. Qualche esempio?

Si va dai prodotti di cosmesi – realizzati dal laboratorio Daymons Naturalerbe con materie prime rigorosamente vegetali e biologiche – alle cinture e orecchini fatti con pneumatici riciclati dai ragazzi del centro culturale Cecchi Point di Torino. E ancora: borsette in tessuto e oggetti di design creati dalla cooperativa Papili, che si occupa del reinserimento lavorativo di donne detenute. Queste abili sarte realizzano abiti e ornamenti impiegando materiali di recupero, che sotto le loro mani si trasformano in oggetti originali e decorativi, con un occhio di riguardo anche per la salvaguardia ambientale.

DSCN0645 (FILEminimizer)

Accanto ai prodotti “nostrani” ci sono i manufatti etnici, come i coloratissimi portachiavi e portamatite haitiani o i coordinati senegalesi (grembiuli + presine) dipinti con la tecnica del batik. O ancora le bamboline “scacciapensieri” realizzate a mano dalle donne del Guatemala: secondo la tradizione, sono in grado di liberarci dai cattivi pensieri, basta metterle sotto il cuscino e al mattino ogni preoccupazione sarà svanita!

portamatite tap-taphaitiano

In questo ricco catalogo non mancano poi magliette, anche per bambini, libri, block-notes, biglietti augurali (illustrati o realizzati con foglie di banano dagli artisti del Burundi) e persino generi alimentari biologici o del commercio equo e vini certificati delle cascine piemontesi.

E per i prezzi? Si parte da un minimo di 4 euro (costi di spedizione esclusi) per le saponette naturali di crusca, aloe, mandarino, ylang-ylang di Daymons, fino ai 100 euro massimi della Lista dei Desideri. «La Lista dei Desideri è una maniera per sostenere direttamente i progetti CISV» chiarisce Sara Colombo, fundraiser di CISV. «Anche qui ci sono proposte abbordabili per tutti, ad es. con soli 15 euro si contribuisce ad attivare un punto d’acqua in Burkina Faso, dove si lotta contro il deserto, e con 20 euro si iscrive a un corso di panificazione una ragazzina del Benin, permettendole di qualificarsi e trovare lavoro».
Naturalmente non è vietato… dare di più!

«Le nostre proposte non riguardano solo i privati, ma si prestano a essere utilizzate anche come regali aziendali, per quelle imprese in cui si curano le relazioni e l’attenzione alle persone» spiega Sara Colombo. E aggiunge, «questo Natale lanciamo lo slogan: Se non vuoi vivere nell’apparenza, regala la sostanza! Un bel dono rende felice chi lo riceve ma al tempo stesso può servire a dare speranza e dignità a chi fatica per mancanza di acqua, alimenti, istruzione… A noi questo sembra il modo più completo per vivere e augurare un Buon Natale».
Da inizio dicembre è attivo il portale: regalisolidali.cisvto.org
Info: CISV Sara Colombo 011 8993823 promozione@cisvto.org


...E tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento