Ponte Immacolata a caccia di Mercatini Natalizi

ottobre 2011

Il Natale così su due piedi ci suggerisce numerosi pensieri, sicuramente nel comune immaginario il periodo natalizio è associabile ai tanti mercatini a tema presenti in tutta Italia.
In generale i mercatini di Natale hanno una loro particolare atmosfera, calda e lieta, e sono una buona occasione per scovare regali insoliti che siano anche dei piccoli pensieri per amici e persone care.
Dicevamo che in Italia ve ne sono un po’ dappertutto ma di sicuro alcuni sono più famosi di altri.
Scopriamoli insieme, meditando ad un prossimo Ponte 8 Dicembre da dedicare alla ricerca di regali particolari.

Un piccolo excursus storico ci fa ben intendere quanto questa tradizione sia antica, i primi mercatini di Natale sorsero infatti in Germania nel XIV secolo, il primo si sarebbe svolto a Dresda nel 1434.

In Trentino Alto Adige per un paesaggio montano che ben si presta a ricreare l’atmosfera natalizia vi sono diversi mercatini. Uno di questi è quello di Arco, caratterizzato dalla presenza di numerose casette nelle piazze del centro dove acquistare articoli da regalo e prodotti tipici.
Il mercatino asburgico presenta un’atmosfera resa particolare anche dalla scenografia del luogo. Il paesaggio invernale appare etereo grazie alle luci colorate, gli addobbi e le animazioni. Il 7 Dicembre, solitamente, si tiene uno spettacolo pirotecnico dal Castello.
A Bolzano, Piazza Walther ospita le caratteristiche casette in legno del “Christkindlmarkt”, numerosi espositori con i tipici addobbi in vetro, legno e ceramica, idee regalo all’insegna della tradizione artigianale oltre che specialità gastronomiche e deliziosi dolci natalizi come il famoso Zelten di Bolzano. A pochi passi dal Mercatino vi è un’atmosfera incantata nel Bosco di Palais Campofranco.
A Bressanone ha una tradizione secolare legata al presepe, vi è infatti la possibilità di acquistare personaggi del presepe intarsiati nel legno o “capanne” con i vari personaggi, sempre di lavoro artigianale.
Brunico è un altro luogo noto per i suoi mercatini, la Piazza del Municipio e Via Bastioni sono animate da concerti di gruppi di strumenti a fiato, suonatori di corni e tromboni.
Caldonazzo presenta il Mercatino di Natale all’interno della Corte Trapp, un’atmosfera medievale rende particolare la presenza delle bancarelle dove si troveranno specialità quali formaggi, salumi, castagne e vin brulè.
A Levico Terme, nel Parco Secolare degli Asburgo, Babbo Natale aspetta seduto sul trono le letterine dei bimbi. L’accompagnamento della musica folkloristica rallegra l’atmosfera. Le casette di legno illuminate tra gli abeti ricoperti di neve sono avvolte da musiche e canti di Natale.
A Merano, concerti solenni e natalizi di fiati e cori fanno da cornice agli 80 espositori, diversi artigiani sono intenti nel loro lavoro: il fabbro che forgia il metallo sul fuoco; il calzolaio che lavora il feltro per creare calde pantofole, artigiani che creano candele e lavorano la cera. Il tutto tra una prelibatezza gastronomica e l’altra.
Il Porto di Torbole è adornato da sfavillanti luminarie che fanno riverbero sull’acqua.
Trento, tra le mura merlate di Piazza Fiera, ecco le casette di uno dei mercatini più famosi e frequentati di tutta l’area alpina.
Il mercatino di Vipiteno vede i suoi pini e d abeti adornati con mele, noci, biscotti di panpepato e addobbi in legno.

In Lombardia in Piazza Duomo degustazioni calde di cibi cremaschi, ad Urgnano il mercatino viene allestito all’interno del Castello con una cinquantina di espositori i quali proporranno i prodotti gastronomici, decori tradizionali, oggetti e tante idee regalo..
A Livigno si offre l’occasione di acquistare dei regali ma anche quella di immergersi tra dolci natalizi e piatti tipici.

In Puglia, a Lecce, vi è l’antica Fiera dei Presepi e dei Pupi, le bancarelle allestite in Piazza Duomo e Piazza S. Oronzo esporranno le celebri statuette del Presepe artigianali in cartapesta.
A Monopoli la Fiera di Santa Lucia offre bellissimi pezzi artigianali, la tradizione vuole che vengano acquistati i tegami in terracotta, i cosiddetti “coccheriddi”.

A Candelara lungo le vie del Borgo e del Castello vi è un mercatino dedicato interamente alle candele, di ogni colore, forma e dimensione. Un momento suggestivo è quello di ogni pomeriggio, per 15 minuti verrà interrotta ogni forma di illuminazione e l’intero paese sarà rischiarato da mille fiammelle accese.

A Govone in Piemonte una vera rappresentazione del Paese di Babbo Natale con folletti e fatine che accompagneranno i visitatori tra presepi napoletani, cori natalizi, sottofondi musicali ed enogastronomia.

A Bologna, seconda città italiana per la produzione di statuine, sotto il Portico di Santa Maria dei Servi potrete allietarvi con delizie gastronomiche, decorazioni per l’albero.

A Siracusa presso la Fiera del Sud Natale, il quartiere fieristico ospita più di 300 espositori.

In Veneto c’è da vedere il Mercatino di Bassano del Grappa,  dove sono famose le ceramiche di Bassano.
A Murano troverete installazioni in vetro, i maestri esporranno nel mercatino natalizio.

A Sant’Agata Feltria nelle Marche si svolge la manifestazione “Il Paese del Natale” di richiamo per tanti visitatori e dove trovare regali di Natale originali e decori raffinati.

Un’offerta Ponte Immacolata all’insegna dell’atmosfera natalizia è quel che ci vuole!

One Response to “Ponte Immacolata a caccia di Mercatini Natalizi”

  1. Livia Lombardi Says:

    A Bolzano vado ogni anno, sto collezionando le statuine del presepio di Demi-Art, sono partita dalle tre figurine centrali e ogni anno ne compro alcune nuove, quest’anno il mio acquisto sarà il cammello dei Magi! 🙂 Sono statuine in legno scolpite a mano da uno scultore della Val Gardena, bellissime.


...E tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento